Massaggi per la smagliature

I massaggi sono una pratica antica e vitale, e fonde diversi fattori, come la qualità del contatto, lo scambio energetico e il potere della comunicazione. Se ne possono trovare diversi tipi, derivanti da tecniche occidentali ed orientali, come il massaggio shiatsu o quello ayurvedico.

Caratteristiche dei massaggi

Quando si decide di ricorrere al massaggio, l’importante è la scelta del terapeuta, di cui ci si dovrà fidare. I massaggi rappresentano una forma di fiducia, che sviluppa una certa positività. Ogni tecnica di massaggio viene effettuata tramite una sequenza precisa, concentrandosi sulle fibre muscolare e facendo attenzione alla circolazione nelle vene.

Secondo la legge italiana, le figure abilitate ad aprire dei centri massaggi come attività commerciale, sono il fisioterapista e l’estetista.

Il massaggio può produrre effetti tonificanti e calmanti, consentendo un gran numero di benefici, fisici e mentali, ma insieme ad essi, ci sono delle controindicazioni. Ad esempio, bisogna considerare i limiti dei soggetti con fragilità ossee, come anziani, bambini e donne in gravidanza. I possessori di by-pass e peacemaker, e chi soffre di problemi venosi, come le flebiti, dovrebbero astenersi dal farlo.

I disturbi più comuni, trattati con diverse tecniche di massaggio, possono essere l’ansia, lo stress, l’insonnia, il mal di schiena, l’emicrania, i dolori mestruali, la cellulite, le smagliature e molti altri problemi.

Massaggi per combattere le smagliature

Per prevenire le smagliature o lenirne gli effetti sulla pelle, un buon massaggio può essere quello praticato usando l’olio di germe di grano, ricco di vitamine del gruppo A, D ed, e di ferro, elementi che aiutano a rassodare la pelle e contrastano l’invecchiamento della cute, inoltre è un ottimo emolliente ed antiossidante.

Per il massaggio anti-smagliature, bisogna applicare in abbondanza quest’olio sulle zone interessate, facendo dei movimenti circolari che riattivano la circolazione, intensi abbastanza da permettere all’olio di penetrare nella pelle.

Un’altra tecnica utile per questi inestetismi, è il drenaggio linfatico, ovvero un massaggio che aiuta a smaltire i liquidi accumulati in certi tessuti del corpo.

Tra gli altri oli che si possono usare per questo massaggio, si possono annoverare quello di oliva, di argan, di neroli, di geranio, di lavanda, di avocado, di nocciola, di ribes nero, di patchouli, di rosa, di semi di lino, di chiodi di garofano, di jojoba, etc.

Ci sono inoltre altre sostanze, in alternativa, come il gel di aloe vera e il burro di karitè. Inoltre si possono diverse miscele da preparare con più oli, adatti a questo massaggio, ma bisogna fare attenzione, nel caso di gravidanze.