L’olio di lavanda per le smagliature

La lavanda, pianta aromatica sempreverde, è un arbusto ramificato appartenente alla famiglia delle Lamiaceae, presente su quasi tutte le coste del Mediterraneo, tranne che in Libia, in Egitto e il versante adriatico della penisola italiana. Ha molteplici usi, sia interni che esterni.

Proprietà della lavanda

Questa pianta ha proprietà antidepressive, antisettiche, antispasmodiche, digestive, carminative, toniche e cicatrizzanti. Per uso interno, il suo infuso è un sedativo e un riequilibrante per il sistema nervoso, mentre per l’uso esterno, può servire nei lavaggi per le piaghe e le ferite.

In cosmesi, è adatta per ogni tipo di pelle, e quindi adatte per la cura di quest’ultima, avendo un’azione rilassante e una fresca fragranza.

La lavanda si può trovare sotto forma di olio essenziale, che viene ricavato dalle ghiandole presenti nei fiori della pianta, distillando questi ultimi in una corrente di vapore. Con questo procedimento, i principi attivi della pianta vengono preservati.

Quest’olio, ha proprietà terapeutiche analgesiche, antibatteriche, antimicrobiche, antinfiammatorie, antisettiche, antispasmodiche, aromatiche, deodoranti e stimolanti. Per le smagliature, è utile perché favorisce la rigenerazione cellulare ed è utilizzato non solo per minimizzarle, ma anche per prevenirle, soprattutto in gravidanza.

Contro le smagliature

Per combattere le smagliature, specialmente quelle delle donne incinte, si può massaggiare la parte interessata con un olio, preparato miscelando con cinque gocce di essenza di lavanda, cinque gocce di essenza di neroli e un cucchiaio di olio di jojoba. In gravidanza, lo si può usare già dal primo mese, una volta al giorno, ma bisogna fare attenzione a non usare l’essenza di spica.

Per potenziare l’efficacia dell’olio essenziale di lavanda, quest’ultimo può essere diluito in olio di mandorle dolci o di jojoba. In duecentocinquanta millilitri di uno di questi due oli vegetali, si possono  aggiungere dalle dieci alle quindici gocce di olio essenziale di lavanda.

Abbinando l’olio essenziale di lavanda con l’olio di mandorle dolci, si può preparare una miscela per prevenire le smagliature. Per farla, occorrono:

  • 20 gocce di olio essenziale di lavanda
  • 185 ml di olio di mandorle dolci
  • 10 ml di olio di borragine puro
  • ½ cucchiaino di vitamine E

Per farla, si deve riempire a metà una bottiglia di vetro scura da duecento millilitri con olio di mandorle dolci, aggiungendo la vitamine E, l’olio di borragine e il restante olio di mandorle. Per ultimo si aggiunge l’olio essenziale di lavanda, si chiude la bottiglietta e la si agita bene per amalgamare il tutto. Questa miscela si applica una o due volte al giorno massaggiando l’addome (e volendo anche il seno) con movimenti circolari.