I fattori di rischio delle smagliature

Le smagliature sono degli inestetismi della pelle, di diverso colore e grandezza, antiestetici, che possono avere più di una causa. E’ bene, quindi, conoscere i fattori di rischio.

I fattori di rischio delle smagliature si possono classificare in:

  • fattori costituzionali, che sono quelli trasmessi geneticamente, non diagnosticabili prima delle comparse delle strie;

  • fattori ormonali, ovvero alcuni ormoni, come glucocorticoidi, i corticosteroidi, gli estrogeni e la relaxina, che riducono l’adesività delle fibre di collagene, atrofizzando così l’epidermide;

  • fattori meccanici, ossia quando la costituzione corporea cambia drasticamente, come nel caso delle gravidanze;

  • fattori patologici, riguardano le malattie genetiche, come la sindrome di Cushing.

I fattori di rischio nelle smagliature in gravidanza

Una delle cause principali della comparsa delle smagliature, per quanto riguarda le donne, avviene sicuramente a causa della gravidanza. Durante questo periodo, il corpo della donna subisce una serie di cambiamenti fisici e ormonali, che inevitabilmente formano questi inestetismi sull’addome e sul seno.

Nello specifico, i fattori di rischio legati alla formazione delle smagliature in gravidanza sono:

  • l’aumento del peso corporeo e della pancia;

  • l’incremento della produzione di ormoni;

  • la comparsa di smagliature già presenti durante la pubertà;

  • l’età della madre (più è giovane, più cresce la possibilità che si formino questi inestetismi);

  • abitudini alimentari scorrette e disidratazione;

  • la predisposizione genetica.

C’è da dire che non a tutte le donne gravide capita di avere queste strie, in quanto dipendono da diversi fattori geneticiLe donne incinte hanno comunque dei modi per prevenire questo problema: la cosa migliore è fare una dieta equilibrata, usare oli e creme emollienti e idratanti, indossare un reggiseno rinforzante, e praticare dell’esercizio fisico, come la ginnastica dolce o l’acqua gym.

Come rimediare?

La cosa migliore da fare è chiedere l’aiuto del medico, a seconda della causa delle comparse delle smagliature. Gli aspetti da considerare, nello scegliere il trattamento più adatto, sono: l’età delle smagliature, la convenienza della terapia, le aspettative del paziente e il costo. Ad alcuni, soprattutto nelle prime fasi del disturbo, può bastare usare una buona crema a base di tretinoina (un derivato della vitamina A) che aiuta a riformare il collagene, abbinandola possibilmente a dei trattamenti estetici e all’esercizio fisico.

Tra gli altri trattamenti per i quali si può optare, c’è la terapia laser, la microdermoabrasione, il peeling chimico o altre terapie di medicina alternativa. Non c’è un vero modo per prevenire le smagliature, anche usando regolarmente dei prodotti adatti. La cosa migliore da fare è cercare di mantenere stabile il proprio peso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *